USA e getta? Una riflessione su quanto sta accadendo

Con gli ultimi accadimenti Trump è indifendibile, ma diciamoci tutta la verità, la ‘guerra civile’ Usa è cominciata 4 anni fa anche ad opera dei Dem, che da allora hanno cominciato a delegittimarlo cercando di destituirlo con campagne rivelatesi prive di fondamento. A ciascuno il suo.

L’assalto al Congresso è la più recente manifestazione occidentale dell’odio di sé stessi, che negli Usa si manifesta da tempo anche con una guerra moralistica a personaggi e simboli della tradizione: “tutto da cancellare”, come taluni dicono e soparttutto fanno. Il figurante con le corna e la pelle di bisonte nella sala affrescata del Capitol Hill è l’emblema di un Occidente che si sta suicidando ad opera dei suoi barbari al proprio  interno più pericolosi e ignoranti di quelli esterni.

Come non ricordare che la civiltà (e non solo quella occidentale) è anche “buone maniere”, gentilezza, urbanità di modi, rispetto delle regole e degli altri. Claude Levi-Strauss diceva: “se non consiste nelle buone maniere, in cosa consiste la civiltà?”. Trump quindi non è certo il modello ideale per rappresentarla.

Purtroppo da tempo (dal 1968?) in Occidente la trasgressione fine a se stessa, il turpiloquio, la violenza, la brutalità, le cattive maniere, l’ostentazione della ricchezza (e della virtù) sono diventati “alla moda” e in qualche caso persino emblemi del progressismo dei distruttori professionali di tradizioni e tabù. Lo so.  Ma sono questi segni della barbarie post-moderna nemica della civiltà occidentale e di qualsiasi civiltà.

 

One Comment

  • E’ L’EPOCA DELLA MALA EDUCAZIONE IMPERANTE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *